56) RICORDO DI GIOVANNI PASCOLI

A cent’anni dalla morte di Giovanni Pascoli (6.4.1912) mi sembra giusto ricordarlo oggi nell’anniversario della morte del padre Ruggero, che lasciò un segno profondo nell’animo del poeta e che fu spesso presente nei suoi componimenti. Come in passato, quando in analoghe occasioni ho ricordato Giosuè Carducci e Giuseppe Garibaldi, anche questa volta mi sono rivolto all’amico Geometra per una descrizione … Continua a leggere

55) L’ARITMETICA CON L’ETICA

Quante vasche e botti sono state riempite e svuotate a scuola negli insidiosi esercizi di aritmetica! Rubinetti che versavano litri e litri di acqua, pompe che aspiravano e a volte si guastavano e lo svuotamento proseguiva con secchi da 15 litri;  buchi nei contenitori che causavano delle fuoriuscite, il tutto, dopo innumerevoli calcoli manuali, doveva condurre alla soluzione del problema. … Continua a leggere

54) W L’ITALIA UNITA

Nell’anno scolastico 1960/61 si celebrò il centenario dell’unità d’Italia. A quel tempo, in una  quinta elementare era stato adottato il libro di lettura “ Tenerezze” da cui è tratta questa pagina. Dio, creandola, sorrise sovr’essa, le assegnò per confine le due più sublimi cose ch’ei ponesse in Europa, simboli della eterna forza e dell’eterno moto: l’Alpi e il mare. Dalla … Continua a leggere

53) LA GUERRA, SETTANT’ANNI FA

Il 10 giugno 1940 Mussolini annunciò l’entrata in guerra dell’Italia accanto alla Germania di Hitler. Il fascismo, a cui non era bastata la negazione della libertà, l’occupazione colonialista e la discriminazione razziale, trascinò gli italiani nel tragico evento che portò distruzione, sofferenza e morte ovunque. Le motivazioni si possono leggere nel libretto “Se ti dicono…” pubblicato a Bologna nell’aprile del 1941 a … Continua a leggere

52) LA MACCHINA PERFETTA

(da una pubblicazione di fine ‘800) GIORNATA NAZIONALE DELLA BICICLETTA 9 MAGGIO 2010 Potrà  sembrare  un’eresia, anzi un’idolatria, ma se oltre alle persone si potessero santificare le cose metterei ai primi posti la bicicletta. Non potendo però utilizzare il termine “santa” proporrei “mirabile”: che suscita meraviglia, degna di ammirazione, (così sta scritto nel dizionario). Ogni anno le dedicherei una giornata per … Continua a leggere

51) PASSAGGIO A SUD-OVEST

LA PASSERELLA C’era un tempo in cui l’unico mezzo di trasporto era la bicicletta e le case di campagna erano abitate da famiglie numerose. Allora si percorrevano le cavedagne e gli stretti sentieri lungo le scoline prima di arrivare sulla strada comunale, e capitava spesso di attraversare i fossi su delle passerelle fatte con semplici assicelle di legno. Oggi ne … Continua a leggere

50) PENSIERINO DI NATALE

Tra i buoni propositi che si fanno a Natale o per l’anno nuovo ce n’è uno che si dimentica sempre. E’ un’azione di solidarietà, di civiltà, di giustizia indispensabile per la vita in comunità. Ogni tanto se ne sente parlare come di un obbligo gravoso al quale, chi può, volentieri si sottrae con varie giustificazioni. E capita anche d’incontrare dei … Continua a leggere

49) LA CULTURA HA VITA DURA…

Scorrendo in internet le pagine dei comuni vicini ho scoperto varie iniziative culturali di cui in paese non c’è alcun manifesto o locandina, nemmeno nella bacheca della biblioteca.  Per fare un solo esempio cito la programmazione teatrale al Teze di Bentivoglio e quella di musica da camera a Villa Smeraldi. La stessa cosa si può dire di altre attività che si … Continua a leggere

48) UN PROGETTO IN ERBA

Durante la campagna elettorale Abelardo è rimasto impressionato da un’affermazione su quanto spende il Comune per la  manutenzione del verde pubblico. Naturalmente ha considerato che in quel periodo è consuetudine esagerare o sminuire i fatti a seconda della convenienza di partito, però gli è rimasto il dubbio che potesse essereci qualcosa di vero, seppur poco.  Poi si è ricordato di … Continua a leggere